Che cose un sottodominio e come funziona

I sottodomini sono una parte importante della gestione del sito Web e possono offrire numerosi vantaggi per il tuo sito Web. In questo post del blog, spiegheremo cosa sono i sottodomini, come funzionano e i vantaggi che offrono. Forniremo anche alcuni suggerimenti sulla configurazione e l'utilizzo efficace dei sottodomini. 

Cosa sono i sottodomini?

Un sottodominio è una parte di un sito Web ospitato separatamente dal sito Web principale. Viene spesso utilizzato per ospitare contenuti specifici o per creare siti Web separati per scopi diversi. Ad esempio, un'azienda potrebbe creare un sottodominio per la intranet dei propri dipendenti o per il proprio negozio online.   In sostanza, è un nome di dominio secondario associato al tuo dominio principale. Ad esempio, se il dominio principale di un sito Web è www.example.com, un sottodominio potrebbe essere blog .example.com o store .example.com.   Utilizzando i sottodomini, i siti Web possono mantenere coerente il loro nome di dominio principale fornendo allo stesso tempo ai visitatori una varietà di contenuti e servizi. Inoltre, i sottodomini possono essere utilizzati per raggiungere diverse aree geografiche o segmenti di mercato .   Ad esempio, un sito Web potrebbe avere sottodomini separati per paesi diversi, come southafrica.example.com e namibia.example.ca. Utilizzando i sottodomini, le aziende possono garantire che il proprio sito Web sia pertinente e accessibile agli utenti di tutto il mondo.  I sottodomini possono anche essere utili per l'ottimizzazione dei motori di ricerca, che esamineremo più in dettaglio più avanti in questo post.

Quali sono i potenziali vantaggi dell'utilizzo dei sottodomini? 

I sottodomini sono generalmente facili da configurare e possono essere molto utili per organizzare il tuo sito web. Offrono anche una serie di vantaggi, tra cui:  I sottodomini possono aiutare a migliorare l'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO ) del tuo sito web. Questo perché ogni sottodominio può essere trattato come un sito web separato, il che significa che puoi ottimizzare ogni sottodominio per parole chiave specifiche.  I sottodomini possono anche aiutare a migliorare l'esperienza utente sul tuo sito web. Organizzando i tuoi contenuti in diversi sottodomini, puoi rendere più facile per gli utenti trovare ciò che stanno cercando. Inoltre, i sottodomini possono caricarsi più velocemente rispetto ad altre parti del tuo sito web, il che può migliorare l'esperienza utente complessiva.  Infine, i sottodomini possono essere utilizzati per testare nuovi contenuti o funzionalità sul tuo sito web senza influire sul resto del tuo sito. Ciò è particolarmente utile per i siti Web di grandi dimensioni che devono apportare modifiche con attenzione. 

La differenza tra sottodomini e sottocartelle 

Quando si tratta di progettazione di siti Web, ci sono molte opzioni diverse per organizzare i tuoi contenuti. Due dei metodi più comuni sono l'utilizzo di sottodomini e cartelle. Ma qual è la differenza tra i due?  
In generale, i sottodomini vengono utilizzati per suddividere un sito Web in sezioni con funzioni o contenuti distinti. Ad esempio, potresti avere un sottodominio separato per il tuo blog, negozio online o per l'assistenza clienti.   Le cartelle, d'altra parte, vengono utilizzate per organizzare le informazioni all'interno di un singolo dominio. Quindi, se hai un sito Web di grandi dimensioni con molte pagine diverse, potresti utilizzare le cartelle per raggruppare insieme pagine simili. Ad esempio, potresti avere una cartella per le pagine dei prodotti e un'altra cartella per i post del blog. In definitiva, non esiste un modo giusto o sbagliato per strutturare il tuo sito web. Dipende semplicemente da cosa funziona meglio per le tue esigenze particolari.  I sottodomini sono utili perché possono essere trattati come siti Web separati. Ciò significa che puoi utilizzare nomi di dominio diversi per ogni sottodominio, il che può essere utile per scopi di branding.   Inoltre, i motori di ricerca spesso indicizzano i sottodomini separatamente dal resto di un sito Web, il che può darti una spinta nelle classifiche di ricerca. (Ne parleremo più avanti!)   Tuttavia, i sottodomini possono essere più costosi da configurare e mantenere rispetto alle cartelle e possono anche essere più difficili da ricordare per gli utenti.  Le cartelle sono un modo più semplice per organizzare le pagine di un sito Web e spesso sono meno costose dei sottodomini. Sono anche più facili da ricordare per gli utenti poiché fanno solo parte del nome di dominio principale. Tuttavia, le cartelle non offrono le stesse opportunità di branding dei sottodomini e non sono sempre indicizzate separatamente dai motori di ricerca.  

Qual è lo scopo dei sottodomini?

Per ricapitolare, un sottodominio è un dominio di secondo livello che fa parte di un dominio più ampio. Ad esempio, se il sito Web principale di un'azienda è example.com, potrebbe utilizzare il sottodominio blog.example.com per il proprio blog.   Alcune aziende utilizzano anche i sottodomini per creare siti Web separati per paesi o regioni diversi, il che è particolarmente utile se devi offrire lo stesso contenuto in lingue diverse .   Ad esempio, se ti rivolgi a un pubblico inglese e spagnolo, potresti avere i sottodomini www.example. com per gli anglofoni e www.example. es per gli spagnoli.   I sottodomini possono anche essere utilizzati per creare sezioni separate di un sito Web con contenuti o funzionalità distinti. Ad esempio, potresti utilizzare un sottodominio per vendere prodotti online, mantenendo separato il resto del tuo sito web. In alternativa, puoi utilizzare un sottodominio per l'assistenza clienti, un forum, la formazione dei dipendenti o per l'hosting di post di blog. Altri li utilizzano per offrire servizi diversi, come un accesso client o una piattaforma self-service. 

Sottodomini e SEO:

Ci sono molte ragioni per cui le aziende potrebbero scegliere di utilizzare i sottodomini, ma uno dei principali vantaggi è che può aiutare a migliorare l'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Questo perché i motori di ricerca spesso trattano i sottodomini come siti Web separati, il che significa che possono potenzialmente posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca.   Di conseguenza, l'utilizzo dei sottodomini può essere un modo efficace per attirare più visitatori su un sito web. Ciò è particolarmente utile se offri prodotti o servizi molto distinti che si rivolgono a un pubblico di destinazione diverso.   Diciamo che gestisci un'attività di abbigliamento che produce uniformi scolastiche e abbigliamento aziendale. Hai due mercati target molto diversi a cui stai cercando di fare appello: datori di lavoro aziendali/dirigenti aziendali di alto livello da un lato e scuole/genitori/insegnanti dall'altro.   Ciascuno di questi destinatari cercherà informazioni molto diverse quando effettuano ricerche online. Un acquirente aziendale potrebbe cercare cose come "sconti per ordini all'ingrosso" o "opzioni di personalizzazione", mentre un genitore potrebbe cercare "politica dell'uniforme scolastica" o "codice di abbigliamento dopo la scuola". Se stai cercando di posizionarti in alto nei risultati di ricerca per entrambi questi gruppi, l'utilizzo di sottodomini separati può essere un modo efficace per farlo.  Invece di cercare di competere con altri rivenditori di abbigliamento per il primo posto nei risultati di ricerca per termini generali come "abbigliamento" o "moda", puoi concentrarti sulla classifica in alto per termini più specifici come "uniformi scolastiche" o "abbigliamento aziendale". Questo non solo rende più probabile che le persone che cercano questi termini trovino il tuo sito web, ma aiuta anche a migliorare la qualità del traffico che stai ricevendo.   Vale la pena notare che mentre i sottodomini possono essere utili per la SEO, non sono una garanzia di successo. Gli algoritmi dei motori di ricerca cambiano costantemente e non vi è alcuna garanzia che i sottodomini verranno sempre trattati come siti Web separati. Tuttavia, se stai cercando di migliorare il tuo SEO, vale sicuramente la pena considerare l'utilizzo dei sottodomini.  Ci sono alcune altre cose che puoi fare per migliorare il tuo SEO con i sottodomini.   Innanzitutto, assicurati che ogni sottodominio sia ottimizzato correttamente per i motori di ricerca. Ciò include l'aggiunta di parole chiave e descrizioni pertinenti, nonché collegamenti ad altre pagine del tuo sito web.   Inoltre, assicurati di creare contenuti unici per ogni sottodominio. Ciò contribuirà a garantire che i tuoi visitatori rimangano coinvolti e che il tuo sito appaia in alto nei risultati di ricerca per parole chiave pertinenti.  Un altro modo per migliorare la tua SEO con i sottodomini è usarli per indirizzare diverse regioni geografiche o segmenti di mercato. Ad esempio, se sei un'azienda con sede negli Stati Uniti, potresti creare un sottodominio separato per gli utenti in Canada (www.example.ca) o per gli spagnoli (www.example.es). Questo ti aiuterà a raggiungere nuovi segmenti di pubblico e ad aumentare il traffico verso il tuo sito web. 

Come impostare un sottodominio 

Se desideri creare un sottodominio per il tuo sito web, devi prima registrare un nome di dominio principale. Una volta registrato un nome di dominio, puoi creare dei sottodomini utilizzando il pannello di controllo fornito dalla tua società di web hosting.   Quando crei un sottodominio, dovrai specificare il nome del dominio principale e il nome del sottodominio. Ad esempio, se desideri creare un sottodominio per il tuo blog, puoi specificare blog.example.com come nome del sottodominio. Dovrai anche specificare l'indirizzo web o "indirizzo IP" a cui dovrebbe puntare il sottodominio.   Dopo aver creato un sottodominio, puoi iniziare ad aggiungere contenuti ad esso proprio come faresti con qualsiasi altro sito web. Puoi utilizzare una varietà di programmi software diversi per creare e modificare il tuo sito Web, oppure puoi assumere un web designer che lo faccia per te.  

Insomma  

Ci sono molti potenziali vantaggi nell'utilizzo dei sottodomini, ma è importante valutare i pro e i contro prima di decidere se sono adatti al tuo sito web.   I sottodomini possono essere un ottimo modo per migliorare il tuo SEO e raggiungere nuovi segmenti di pubblico, ma non sono una garanzia di successo. Se stai pensando di utilizzare i sottodomini, assicurati di dedicare del tempo a ottimizzarli correttamente per i motori di ricerca e creare contenuti unici e accattivanti. 

Se pensi che i sottodomini possano essere utili per il tuo marchio, allora Clioweb può aiutarti a farlo bene! Inviaci un messaggio e saremo felici di offrire una guida e un consiglio di esperti.

Consulenza SEO

Servizi professionali in ambito SEO per aumentare la visibilità organica.

Sicurezza Web

Il massimo della sicurezza del tuo sito web. CDN, Monitoring, WAF, Malware Scan e Removal, CSOC.

standard
standard

499

Pacchetto Sito Web

  • Tema standard
  • Fino a 10 pagine statiche
  • Google Maps
  • Dominio + Hosting Linux
  • Backup Spazio Web e MySql

I nostri approfondimenti

Fonte Nuova (Roma) Italy

Indirizzo

331 411 2573

Telefono

Copyright © 2022/2024 Tutti i diritti riservati Clioweb p.iva 07422565002 CCIAA-NREA RM1048744 Sito e progetto SEO clioweb.agency